Incontro dei ministri e maestri di formazione

 
 

Dal 7 al 9 febbraio scorso il consiglio regionale dell’ordine Francescano della marche, per la prima volta al completo, ha partecipato, in Assisi,  all’assemblea nazionale pre-elettiva del consiglio nazionale OFS.

I lavori sono stati così coinvolgenti che siamo ritornati carichi di entusiasmo e ci siamo chiesti: come possiamo fare per coinvolgere in questo momento entusiastico anche tutte le fraternità delle marche?

In un primo momento avevamo pensato di indire un’assemblea generale poi, però, in consiglio, abbiamo optato per una riunione che per la prima volta avrebbe coinvolto tutti i ministri e gli addetti alla formazione delle fraternità della nostra regione.

Il 30 marzo scorso, infatti, ci siamo ritrovati presso il convento dei frati minori di Osimo, sede di una nostra fraternità  e, in un clima di comunione, abbiamo trascorso una bellissima giornata di lavoro insieme.

Celebrate le lodi, abbiamo suddiviso i partecipanti in due gruppi: uno con Simona Santucci ha trattato le problematiche inerenti alla formazione iniziale e permanente continua  e l’altro, con il resto del consiglio regionale ed alla presenza del vice ministro nazionale Noemi Paola Riccardi, ha affrontato le dinamiche gestionali delle nostre fraternità.

Siamo convinti di aver percorso un primo importantissimo passo per un confronto costante e diretto tra le varie fraternità. siamo certi che nel futuro aumenteranno anche le presenze dei ministri ed i successivi incontri saranno sempre più partecipati e coinvolgenti.

Tra gli altri argomenti un’ attenzione rilevante e’ stata dedicata all’esortazione apostolica “Evangelii Gaudium” considerata da molti come il “commento più autorevole ed aggiornato della regola  francescana.”

Nel pomeriggio, dopo la celebrazione della santa messa concelebrata dagli assistenti spirituali presenti: fra Fabrizio Cifani e fra Alberto Sabattini, ci siamo dati appuntamento per gli esercizi spirituali che avranno, luogo a Nocera Umbra (Pg) dal 27 al 29 giugno prossimo.

Ermelino De Santis

Print Friendly, PDF & Email